Al via la stagione 2019 per la Classe FUN del Trasimeno con Team Race, Match Race e Prima giornata di regata a Castiglione del Lago Funky2 di Casini e Carloia dominano la prima giornata

È finalmente cominciata la stagione 2019 per la Classe FUN del Trasimeno, posticipato l’inizio a causa del forte vento di 15 giorni fa. Nello scorso week-end abbiamo disputato un Team-Race con 4 barche e 6 equipaggi che ha fatto divertire parecchi armatori di Fun e Non, questi gli equipaggi partecipanti Capobianco/Bellaveglia – Carloia/Aloisi – Fico/Castriota – Godone/Lanari – Della Vedova/Branca – Capolsini/Scarponi, hanno prevalso su tutti il Team Godone/Lanari + Della Vedova/Branca, le barche utilizzate erano del tipo semplificato nella versione “Race”. Utilizzeremo le stesse barche in un Match Race di 4 grado programmato per il 13/14 Aprile al Club Velico Trasimeno di Passignano, già parecchie le adesioni italiane e straniere. Nella giornata di Sabato 9 marzo sono state 10 le imbarcazioni FUN che si sono date appuntamento per disputare il Campionato Primaverile 2019 con partenza alle 14.30 al Club Velico Castiglionese, la giornata è stata favorevole con un vento di circa 10 nodi da Ovest e con un campo molto difficile poiché molto variabile sia per intensità che direzione. Equipaggi ancora da rodare ma molto agguerriti, Funky di Casini con Carloia al timone ha praticamente dominato le due regate disputate ma appena dietro a seguire le altre barche sia in versione “Race” che “Standard” si sono alternate per ottenere i migliori piazzamenti alternandosi nei piazzamenti. Tutti divertiti sia le nuove leve che gli affezionati, un bentornato a Baffun di Piero Lo Franco. Riportiamo a seguire il commento di un neo-regatante della Classe (Tommaso Della Vedova) che parteciperà anche alla stagione velica 2019 che prevede due appuntamenti di rilievo – Campionato italiano a Viareggio dal 7 al 9 Giugno – Campionato Europeo a Limone sul Garda dal 19 al 22 Settembre Alla mia domanda su come si era trovato Tommaso alla sua prima regata ha risposto cosi :

“La mia barca in particolare ha tante cose da sistemare Ma sono sicuro che messa a punto mi darà belle soddisfazioni. La mia è in versione race che riduce all’essenziale un fun, nel senso che rimane tutto quello che serve per potersi divertire rimanendo veloci. La maggiore facilità della versione race non rende il fun una barca più “addomesticata”, di tela ce n’è e bisogna comunque saperla usare, la barca rimane veloce e reattiva. Quando sale il vento la sua natura si si fa vedere e chi ha le capacità può comunque portarla al limite. Chi ha ancora da familiarizzare con la barca può comunque permettersi qualche errore senza spiacevoli conseguenze. La regata è stato il giusto “primo capitolo” che meritava questa barca che, nonostante gli anni, merita ancora di dire la sua sui campi di regata. Le condizioni sono state perfette, l’ideale per una regata, abbastanza vento per spingere la barca ma mai troppo. Il campo non era affatto semplice ed i continui salti di vento hanno dato maggior peso alle scelte strategiche lasciando alle prossime giornate i confronti diretti tra le barche quando si vedrà chi ha il miglior passo ed il settaggio migliore…oltre all’equipaggio ovviamente. Esordio positivo! Da neofita esorterei chi non lo ha ancora fatto a salire Sul fun perché c’è davvero da divertirsi. Anche il team race è una formula da non trascurare che ha entusiasmato tutti!”

Share